La mia storia: chi è Monia

Mi chiamo Monia e ho 29 anni.

Da sempre ho la grande passione per lo sport, ed in particolare per la corsa.

Non so bene da dove è nata. So solo che un giorno ho messo piede in una pista di atletica e non sono più riuscita ad abbandonarla.

La corsa ha fatto parte della mia vita fin da quando ho compiuto 10 anni ma, a dire il vero, era parte di me anche prima, solo non era reso ufficiale da una maglia di una squadra.

Ho cominciato fin da subito a gareggiare ottenendo anche dei risultati che forse nemmeno speravo.

Ho avuto tante vittorie, ed anche tante sconfitte.

Ho fatto gare nazionali ed internazionali.

Ho avuto anche l’onore di vedere la maglia azzurra, ma tutto è finito troppo presto a causa di un brutto infortunio che mi ha vista fare un lungo stop.

Ho passato un periodo davvero nero in cui mi sono vista costretta a non correre ed affrontare anche il fatto che mio fratello era appena morto in un incidente.

È stata tremendamente dura e lo stop si è poi allungato con la nascita del mio primo figlio.

Ho messo da parte tutto per la mia famiglia, tralasciando anche molte cure che avrei potuto fare per migliorare la situazione del mio ginocchio sinistro.

Gli anni sono passati, ed i problemi sono stati tanti, ma la corsa non mi ha mai abbandonata.

Il ginocchio si è ripreso, ho avuto un secondo figlio e ho deciso di riprendere in mano la mia vita.

In tutti questi anni non ho mai dimenticato il mio “passato” da atleta e quando vedo una pista, od un lungo rettilineo, il richiamo è più forte di me.

Molte sono le domande ed i rimpianti dentro al mio cuore.

Spesso mi chiedo cosa avrei potuto ottenere a livello sportivo se le cose fossero andare diversamente.

Molte volte mi sono ritrovata a guardare le mie medaglie, a ripensare al momento in cui mi sono fatta male ed a maledire il destino.

Ma poi ho anche capito che non si può continuare a piangere il passato.

Ho letto milioni di libri, ho studiato tanto e ho giurato a me stessa che la corsa avrebbe sempre fatto parte della mia vita.

Corro perché la corsa mi permette di sorridere ed essere una persona, ed anche una madre, migliore.

Sono l’esempio che nella vita tutto si può superare e tutto è possibile se lo si desidera.

Serve impegno, costanza, determinazione, sacrificio, ma la corsa poi ti ripaga sempre il conto.

Atuttorunning vuole essere un po’ la mia rivincita, e perché no, anche una mia nuova medaglia.

Un luogo dove trovare consigli, schede di allenamento, accessori, abbigliamento e quei dettagli che la mia esperienza sportiva, ed anche di vita, mi ha donato.

Spero di poter essere d’aiuto per tutti voi che sentite quel fuoco crescere dentro di voi ogni volta che vedete un nuovo paio di scarpe da running od una pista di atletica.

I libri possono insegnare molto, ma l’esperienza dona sempre dettagli che non si possono leggere sui manuali.

Sono sicura che insieme potremo fare grandi cose!